Logo PON (fse+fesr)

logo prim sec logo2europa  Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca  logo miur
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “GIUSEPPE MELODIA”
Infanzia - Primaria - Secondaria di I grado ad indirizzo musicale
via G. Bruno, 22 - CAP 96017 - NOTO (SR) Tel. 0931/835052 -1849853 Fax 0931.573273 C.F. 83001070891 e-mail : sric85600d@istruzione.it  pec: sric85600d@pec.istruzione.it

Otto studenti manager di se stessi - A Noto un’impresa di toelettatura

erasmus articoloUn salone di toelettatura per cani: è l'ipotesi di una impresa che ruota attorno alla pulizia, la cura e l'acconciatura dell'animale avanzata da un gruppo di studenti, tra i 12 e i 16 anni, dell'Istituto Comprensivo "Melodia" di Noto, guidati dalle professoresse Daniela Auditore e Antonella Scardino. Il progetto, durato tre anni – è partito nel 2015 e si è concluso proprio a Noto la scorsa settimana - si è sviluppato sull'asse Italia, Polonia, Germania e Svezia nell'ambito del programma di mobilità studentesca dell'Unione Europea "Erasmus Plus KA2", e ha avuto lo scopo di avvicinare 32 studenti, di cui otto netini (Marta Mauceri, Ignazio Aparo, Enrico Squasi, Samuele Andolina, Andrea Rau, Vittoria Papa, Lavinia Falcidia, Adriana Ferlisi), all'economia. L’ispiratrice, nonché coordinatrice di questo progetto, è stata la professoressa polacca Anna Mallek, della Szkola Podstawowa im. Jana Pawla II do Suchy Las – ha detto la collega italiana Auditore -: la sua idea innovativa è stata quella di fare in modo che i ragazzi capissero come si può creare una piccola impresa nella propria città. L’economia, che è una materia ostica per ragazzi di questa età, attraverso il proposto progetto è entrata a far parte del curriculum dei nostri studenti e ha fornito loro la possibilità di creare idealmente una piccola impresa. Attraverso i sei meeting inclusi nel progetto, uno in Polonia e Germania, due in Svezia e Italia – ha chiarito la professoressa Auditore -, i nostri ragazzi hanno acquisito conoscenze economiche e migliorato le proprie competenze linguistiche, digitali e sociali”. Così oggi, a corso concluso, ciascun ragazzo coinvolto nel progetto sa cos’è un’analisi delle Swot (applicata a otto attività economiche della città con la creazione di una serie coordinata di messaggi pubblicitari), un business plan, e sa anche come si registra un’impresa, come si avvia, come si pagano le tasse e quali strategie di marketing vanno utilizzate per pubblicizzare l’attività. “Nell’ultimo meeting, quello di Noto che si è concluso a metà maggio – ha spiegato Daniela Auditore - ,gli studenti dei quattro Paesi hanno presentato il marketing per la propria impresa e programmato la campagna pubblicitaria per il libro guida, oltre a creare un video in cui sono stati focalizzati i passaggi più importanti dell’intero progetto”. E l’esperienza acquisita sarà trasferita nel manuale “Come diventare piccoli imprenditori”. L'intervista (video filmato)

Vincenzo Rosana

Torna su

Torna indietro

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione  "Cookies Policy"